Doll's Dolly Ragdoll

Eleganza  Seducente...         Il Compagno Più fedele...          Questo è il Ragdoll

Occhi Blu Nei quali perdersi...


About Ragdoll

L'origine di questa dolcissima razza ancora oggi è avvolta nel mistero. Ad allevare i primi Ragdoll fu la signora Ann Baker fondatrice della razza. Secondo le sue testimonianze i primi cuccioli nacquero a River Side in California nel 1963, da Josephine una gatta bianca, tipo angora che apparteneva alla sig.ra Pennels, una vicina di casa di Ann Baker. Questa gatta era piuttosto schiva e i suoi cuccioli le assomigliavano ma un giorno venne investita da un’ auto riportando un trauma cranico, fu curata e guarì. I cuccioli nati dopo quell'incidente erano miti, socievoli e rilassati. Da una successiva cucciolata la sig.ra Baker scelse tre cuccioli, Buckweat una gattina nera, Fugianna una bicolore e Raggedy Ann Daddy War bucks, il primo mitted per iniziare ad allevare con l'affisso di Raggedy Ann. Nel 1975 Ann Baker brevettò i suoi gatti con il nome di Ragdoll e fondò l'IRCA (INTERNATIONAL RAGDOLL CAT ASSOCIATION). Nulla di certo sappiamo su chi siano i papà dei Ragdoll, ma si suppone che si tratti di un Persiano, un Burmese e un Sacro di Birmania. In Italia i primi esemplari arrivarono all'inizio degli anni '90. Oggi i Ragdoll sono sempre più apprezzati grazie alla loro bellezza ma soprattutto grazie al loro carattare stupendo.​​​​​​​


Il Loro carattere 

 

 

“Ragdoll” in inglese significa bambola di pezza; il nome deriva dalla caratteristica che presenta questo gatto di abbandonarsi completamente tra le braccia del padrone, diventando “inanimato” proprio come una bambola di pezza.

 

E’ un gattone dolcissimo, garbato e tanto amorevole da diventare quasi “appiccicoso”. Ha un’innocenza disarmante e un amore verso il padrone unico e inspiegabile. Adora essere al centro dell’attenzione, ama tantissimo le coccole e adora essere tenuto in braccio, tanto che si rilassa completamente rimanendo inerte come un morbido peluche.

 

E’ molto intelligente, giocherellone e costantemente alla ricerca di affetto e carezze. Per le sue innate doti di estrema socievolezza è adatto a programmi di pet therapy.
La sua vocina è delicata e melodiosa, il ragdoll è una razza forte e niente a fatto delicata.

 

Il celebre zooantropologo Desmond Morris, descrive il suo temperamento straordinariamente docile e tranquillo. Non per niente nella selezione della razza, prima ancora della bellezza, sono stati privilegiati proprio le doti caratteriali.

 

Il ragdoll è perfetto per la vita in appartamento: grazie al suo carattere mite e tollerante, convive in armonia con bambini ed altri animali domestici di famiglia.

 

I ragdoll sono accumunati dall’importanza che per loro riveste il contatto fisico con l’essere umano, e sono davvero facilmente educabili.

 


Le Varietà dei colori del Ragdoll 

  • colorpoint: le estremità di muso, zampe, orecchie e coda hanno un colore più intenso, mentre il resto del corpo è chiaro.
  • mitted (guantato): come il colorpoint presenta le estremità più scure; il mento, la pancia, i guantini anteriori e gli stivaletti delle zampe posteriori devono essere bianchi.
  • bicolor: presenta una V rovesciata bianca sulla mascherina del muso; le zampe, la pancia e la collaretta devono essere bianchi; orecchie e coda scure. Il corpo deve essere chiaro col dorso leggermente più intenso.

Colori

  • Seal: estremità marrone scuro
  • Blu: estremità color grigio – blu
  • Red: estremità rosso – arancio
  • Cream: estremità color crema
  • Chocolate: estremità marrone chiaro
  • Lilac o Frost: estremità grigio chiaro.
  • Linx o Tabby: il colore non è uniforme, vi sono delle striature